function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

I racconti intimi di sofferenza, conquiste sociali e politiche
Immagini articolo
Storie vissute di trans
dentro la fluidità di genere
NATASCHA FIORETTI


Nel momento in cui mi sono vista negli scatti realizzati da Noura Gauper mi sono sentita orgogliosa. Mi piaceva la persona che vedevo ritratta. Quando si cambia genere non ci si ama immediatamente, si inizia un processo di fiducia in sè stessi. Il servizio fotografico di Noura Gauper mi ha aiutata proprio in questo e volevo che altri potessero vivere la stessa esperienza". Così nasce Trans*, la pubblicazione in tre lingue, tedesco, francese e italiano, di Lynn Bertholet e Noura Gauper, una raccolta di 46 ritratti e altrettante storie di uomini e donne di tutta la Svizzera e di ogni età che per sentirsi bene nei propri panni hanno intrapreso un processo di trasformazione. Ogni storia e ogni processo naturalmente sono diversi ma molti sono anche gli elementi che li accomunano.
Ad iniziare da Lynn Bertholet, prima donna transgender ginevrina ad essere riconosciuta tale senza essere operata. Prima di questa sentenza nella Svizzera francese una corte permetteva il cambio di indentità soltanto se c’era stata l’operazione. "Una pratica illegale dato che la Svizzera nel 2004, in linea con quanto deciso nel 2002 dalla Corte europea dei diritti umani, vietava la sterilizzazione forzata". Trans* in una combinazione di immagini e testi racconta dunque il percorso della transizione vissuta come incontro con se stessi, con il proprio io interiore a cui per troppo tempo si è rifiutata l’esistenza.
"Non è uno studio sociologico ma la fotografia di una società che ancora lotta per l’accettazione delle differenze. Durante e dopo la mia transizione mi sono resa conto che siamo viste come persone speciali con delle stranezze e non come persone normali. Con queste storie volevo dimostrare che se abbiamo la possibilità di essere noi stessi siamo come tutti gli altri. Volevo che questo emergesse." Losannese, classe 1959, tra i cento dirigenti più influenti per la causa Lgbt nel mondo, Lynn è presidente di Épicène, associazione ginevrina che sostiene, difende e unisce le persone Lgbt e tutte quelle persone che non si riconoscono in un genere socialmente definito ma vivono una fluidità di generi. Épicène offre uno spazio aperto di confronto e aiuto e uno sportello giuridico, elemento da non sottovalutare.
Lynn nel 2017 ha vinto la causa contro la sua cassa malati che non voleva sostenere le spese per il suo intervento chirurgico al viso. Anche in Ticino è nato un punto di riferimento per le persone transgender. Si chiama Gender Freedom, nasce da una costola dell’associazione Lgbt Imbarco immediato ed è animato da un gruppo di volontari che mette al servizio degli altri la propria esperienza e la rete di conoscenze.
"Ricevevamo sempre più domande in merito al processo di transizione, per esempio a quale medico o a quali specialisti rivolgersi sul nostro territorio", racconta Federico De Angelis tra i fondatori di Gender Freedom. Fare un percorso di transizione da uomo a donna o da donna a uomo significa confrontarsi con diverse problematiche, da quelle più pratiche come il cambio del nome, della propria email personale e aziendale, dei propri documenti di identità a quelle fisiche come le terapie ormonali ma anche psicologiche per cui è auspicabile il consulto di uno specialista. Per affrontare tutti questi passi, per prendere consapevolezza della propria strada è nato Gender Freedom.
27.02.2021


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Luna e Marte nuove mete
di imprenditori visionari
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Quei pochi cristiani in Iraq
tra le macerie di sé stessi
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Predicatori e Stato islamico
tra i guerriglieri della costa
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il mondo ha 44 sovrani
ma i "regni" contano poco
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Una Greta, tante Grete
per difendere l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Londra,
omaggio
al principe
Filippo

La polveriera
Belfast
pronta
a scoppiare

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00