function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

L'Illuminating è l'ultima novità della tavolozza Pantone
Immagini articolo
Le tonalità per dimenticare
un tristissimo e cupo 2020
ROSELINA SALEMI


Per lasciarsi alle spalle un cupo 2020 non c’è cromoterapia sufficiente. Forse per questo Pantone (scala di colori), nella scelta dei colori per il nuovo anno, ha osato un giallo pieno, caldo, che si chiama, non a caso, Illuminating e somiglia molto al "giallo Versace" tanto amato da Donatella. Una luce nel buio, l’uscita dal tunnel, la simbologia si spreca. L’ha accostato a un meno impegnativo grigio, l’Ultimate Grey molto Giorgio Armani, giusto per smorzarlo. La nuova coppia è già presente nelle collezioni primavera/ estate 2021 di Prada, Jacquemus, Gucci, Balmain e Givenchy, ma gli esperti di Houzz, portale di architettura e interior design, consigliano di sperimentarla anche in casa. Una base grigia in cucina o in camera da letto, rischiarata dalla vivacità di accessori gialli, o su una parete: Illuminating Ultimate Grey in due fasce potrebbero migliorare l’umore.
Certo, un po’ di coraggio ci vuole. Per quanto apprezzato da cromoterapeuti, psicologi del colore e filosofi new age, considerato rilassante e benefico, il giallo soffre dei postumi di una cattiva reputazione. Nell’antica Grecia era il colore dei pazzi, poi è diventato quello dei mariti (e mogli) con il terrore del tradimento nel cuore. Spulciando A dictionary of slang and colloquial English del 1912, scopriamo che "indossare calzini gialli" (to wear yellow hose/breeches/stockings) significava "essere geloso". Il libro giallo (un colpo di genio per rendere visibile la copertina dei polizieschi) ha legato il colore del sole e degli imperatori cinesi al delitto, alla cronaca, al thriller.
Alla poetessa Alda Merini, il giallo non piaceva: "Ha una sonorità insopportabile. Come tutti i crepuscolari e i malinconici, amo la penombra. Il giallo è l’ossessione del colore, è una passione violenta, come il rosso, ma del rosso, il lato cattivo". Eppure per Li Edelkoort, tra le venticinque persone più influenti nel campo della moda, "Yellow is the new pink", il giallo è il colore del ventunesimo secolo, pieno di ottimismo e di energia. Non stupisce che sia presente nelle residenze di star estroverse come Kim Kardashian e Miley Cyrus o nella cucina stile Mondrian di Jennifer Aniston. Farsi vedere è la regola, e non è un peccato, ma semplice intelligenza sociale, e il giallo è un evidenziatore. "Che male c’è nell’essere notati? - chiede lo psicologo Craig Malkin (Harvard Medical School) -. Nel sentirsi speciali? Nell’avere una luce puntata addosso o nel volerla ?".
La rimonta dell’Illuminating si deve anche alla borsa gialla di Chloé Saint Laurent (la criminologa intuitiva della serie francese Profiling) agli outifit eco-arrabbiati di Vivienne Westwood, alla tenacia degli interior designer che lo sperimentano (Andrea Castrignano è uno dei suoi fan) e un po’ anche alle mimose femministe. Ed è la primavera, trionfo del giallo, che la pittrice Olimpia Biasi trova negli iris, nello zolfo, nei tramonti che riporta sulle sue tele-lenzuolo.
Forse bisogna mettere da parte i luoghi comuni e imparare dai giardini. Giuppi Pietromatchi, paesaggista, ne ha realizzato uno in giallo. Ha cominciato da una rosa gigantesca, una banksiae lutea, poi sono arrivate lantane, zinnie, girasoli, ipericum, oleandri, una mimosa quattro stagioni. Perché il giallo? Perché, e questo non è un mistero, il giallo in natura vince sempre, ibrida gli altri colori. Inutile resistergli.
20.02.2021


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Luna e Marte nuove mete
di imprenditori visionari
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Quei pochi cristiani in Iraq
tra le macerie di sé stessi
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Predicatori e Stato islamico
tra i guerriglieri della costa
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il mondo ha 44 sovrani
ma i "regni" contano poco
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Una Greta, tante Grete
per difendere l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Londra,
omaggio
al principe
Filippo

La polveriera
Belfast
pronta
a scoppiare

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00