function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
Le auto
Immagini articolo
Una Porsche sostenibile
che cede all'elettrico
STEFANO PESCIA


Anche il costruttore per eccellenza di vettura sportive bussa alla porta del mondo delle elettriche proponendo il primo modello a trazione interamente elettrica, che intende legare la tradizione al futuro della marca. È la Taycan e si presenta con un pacchetto unico delle tipiche prestazioni Porsche. La sostanza del prodotto a trazione integrale, stabilisce nuovi parametri nei settori della sostenibilità e della digitalizzazione.
"La più grande sfida è stata quella di posizionare correttamente il pacchetto delle batterie", spiega Michael Mauer, vicepresidente Centro Stile Porsche. È stata infatti collocata nella parte inferiore del telaio, per ottenere un’efficiente proporzione, un’eccellente stabilità e delle prestazioni ottimali. "Era estremamente importante - aggiunge Maurer - che il nostro modello ad emissioni zero rimanesse una vera vettura sportiva e per questo è stato indispensabile realizzarla bassa e larga". La Taycan ha un curriculum vitae tutto da scoprire. È la prima vettura di serie a servirsi di batterie con una tensione di sistema di 800 Volt, invece dei 400 utilizzati dalle altre auto elettriche. Attivando il Launch-Control, la versione di punta, la Turbo S (da 237.500 franchi) sprigiona una potenza overboost pari a 761 cavalli, mentre la Turbo (da 194’900 franchi), arriva a 680. Da ferma, la Turbo S è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 2,8 secondi mentre la Turbo in 3,2 secondi. L’autonomia è di 412 chilometri per la Turbo S e 450 chilometri per la Turbo.
Entrambi i modelli raggiungono una velocità massima di 260 km/h. Unici nel loro genere sono il comando a trazione integrale, con due motori elettrici e il sistema di recupero. Inoltre in poco più di cinque minuti è possibile ricaricare energia in corrente continua nei sistemi di ricarica rapida, ed avere un’autonomia fino a cento chilometri. s.p.
01.12.2019


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Francia
si riprende
ad andare
a messa

Spagna:
10 giorni di lutto
e piano di riapertura
dal primo luglio

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00