function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




La denuncia dei sindacati sul tema della tredicesima
"Il vero problema
è il livello dei salari"
ANDREA BERTAGNI


"Purtroppo oggi la tredicesima non è un diritto per tutti. Alcuni contratti collettivi di lavoro la prevedono, è vero, ma molto spesso non è obbligatoria". Giangiorgio Gargantini, segretario del sindacato Unia, va dritto al punto. Anche se per alcune aziende, secondo i rappresentanti del mondo imprenditoriale, è diventata quasi una consuetudine (vedi articolo a lato), per molti lavoratori la tredicesima busta paga è ancora un miraggio.
Non proprio una bellissima notizia, secondo Gargantini, soprattutto in Ticino, dove i salari soffrono una pressione verso il basso. Ecco perché per il sindacato bisognerebbe prima di tutto aumentare gli stipendi. "E solo dopo, quando è possibile, parlare anche di tredicesima mensilità", annota Gargantini.
Di sicuro, il mercato del lavoro ticinese non presenta una situazione omogenea. "Ci sono aziende che la versano e altre no - precisa il segretario generale di Unia - in alcuni posti si finge addirittura di corrisponderla, dividendo il salario annuale per 13, quando invece deve essere considerata una mensilità in più a tutti gli effetti". Un vero e proprio stratagemma matematico, secondo il sindacato, che non deve essere tollerato.
Un paradosso. Così invece definisce Xavier Daniel, segretario regionale del sindacato Ocst, il fatto che in Ticino chi riceve pochi soldi a fine mese è anche la stessa persona che non riceve la tredicesima busta paga. "Nei contratti normali di lavoro che sono stati introdotti in quei settori, dove è stato accertato il dumping salariale - spiega Daniel -, la tredicesima non è prevista: penso al settore della vendita con più di 10 dipendenti, ai saloni di bellezza, ai call center e alle badanti".
Daniel si sofferma inoltre sulla "generosità" delle imprese ticinesi rispetto al resto della Svizzera. "Magari, come dicono, daranno pure la tredicesima, ma in Ticino gli stipendi sono anche molto più bassi rispetto al resto del Paese. Ai nostri lavoratori alla fine dell’anno rimangono veramente pochi soldi, dedotte tutte le spese, le tasse e le imposte". abertagni@caffe.ch
01.12.2019


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2020
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2020
19.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Gran Bertagna vive
sopra una "bomba fiscale"
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Le trappole sessuali cinesi
per "arruolare" spie a Parigi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il culto della mascherina
accende il negazionismo
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ciclone
Ianos
spazza
la Grecia

Covid:
Londra aspetta
una seconda
ondata

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00