function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Ecco il rapporto di Dell’Ambrogio sulla nuova facoltà
Immagini articolo
"Il master di medicina?
Un affare per il Ticino"
LIBERO D'AGOSTINO


Niente da temere per le casse dello Stato dagli impegni pianificati dall’Università (Usi) e dall’Ente ospedaliero (Eoc) per il Master in medicina umana (Mmu), i cui corsi inizieranno nell’autunno del 2020. Anzi, il Master è un affare per il Cantone. Sono le conclusioni del prerapporto dell’ex segretario di Stato Mauro Dell’Ambrogio che, nell’aprile scorso, ha ricevuto dal governo l’incarico di accertare se gli accordi conclusi, o in corso, tra Usi ed Eoc per il Mmu "tengano adeguatamente conto degli interessi finanziari del Cantone e di formulare raccomandazioni al Consiglio di Stato su eventuali misure da prendere".
Tra Usi ed Eoc, Dell’Ambrogio ha, innanzitutto, riscontrato costruttive relazioni di collaborazione e fiducia. Un partenariato indispensabile per il successo del progetto. Nella bozza del rapporto, che dovrebbe corrispondere alla versione definitiva, si legge: "Complessivamente il quadro è rassicurante per il Mmu, nel senso che non sono da temere grandi sorprese". Infatti, valutando entrate e spese pro capite per il Master, con le risorse che erano state previste dal messaggio del governo, l’Usi è in grado di coprire i costi della didattica e disporre di qualcosa anche per la ricerca.
Meno rassicurante è, invece, l’incidenza dei risparmi chiesti in questi ultimi anni dal Cantone ad Usi ed Eoc, che ne hanno eroso i margini operativi proprio quando si avvia questa delicata iniziativa.  Tagli che eguagliano grosso modo, si osserva, il contributo dello Stato per il Master a pieno regime: "Il Cantone è sulla via di dotarsi ex novo di una facoltà di medicina gratis con i risparmi imposti ad Usi ed Eoc".
L’ex segretario di Stato non manca, però, di ricordare che, secondo l’Usi, un’efficace promozione nel settore biomedico richiede investimenti, oltre quanto necessario per il Mmu. Mentre l’Eoc ha invece segnalato che l’impegno per il Master arriva in un contesto tariffale per esso mutato, che ha ridotto i margini per gli investimenti.
Nelle venti pagine del rapporto, che si chiude con sette raccomandazioni, Dell’Ambrogio analizza lo stato dei lavori per il Mmu e le previsioni di spesa, l’importanza della ricerca, la formazione dei medici tra università e ospedale che, senza escludere il ricorso alle strutture della sanità privata, privilegerà per forza di cose l’Eoc. Poiché "per l’insegnamento al letto del paziente servono docenti che dispongono di pazienti in numero e tipologia adeguata in regime di degenza".  
Master e Facoltà di scienze biomediche produrranno benefici notevoli per il Ticino, con sinergie tra formazione, qualità delle cure, promovimento economico e innovazione. Tuttavia, Dell’Ambrogio avverte: "Contesto ospedaliero e accademico originano sinergie ma anche conflitti di interesse che richiedono attenzione da parte dei due enti".
In prospettiva l’incertezza di spesa maggiore è per la ricerca: "Che costituisce però un investimento interessante, se selettivamente orientata e capace di attingere agli strumenti competitivi nazionali e internazionali e a fonti private".

ldagostino@caffe.ch
07.07.2019


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
27.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2020
23.07.2020
Attivato il sito dell’Ufficio del controlling e degli studi universitari
13.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2020
06.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2019
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2020
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2020
12.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2020
10.06.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 22 giugno 2020
04.06.2020
Swiss Mobility: opportunità di stage professionale in Svizzera per neodiplomati 2020
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Fra Trump e Biden
sfida rivolta al passato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I morti viventi dell'Isis
scompaiono e riappaiono
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Belgio: 64 anni fa
la strage
nella miniera
di Marcinelle

Covid-19:
quarantena
"spagnola"
in Svizzera

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00