Le stragi silenziose che colpiscono poliziotti e scolaresche
Gli attentati in Cina
oscurati dalla censura
GUIDO OLIMPIO


Un uomo al volante di una vettura travolge numerosi passanti: sette le persone uccise, altre ferite. Interviene la polizia e uccide il guidatore. Questo è avvenuto a Zaoyang, nella provincia di Hubei, in Cina. Attacco in apparenza senza alcun movente politico. Valutazione complicata dall’atteggiamento delle autorità che su storie come questa mettono il tappo della censura, spargono nebbia.
La strage, purtroppo, non è l’unica nel gigante d’Asia. Fin dai primi anni 2000 si sono verificati attentati con l’uso di sistemi "semplici", dal camion all’auto sulla folla, dai coltelli alle accette. In Cina le leggi sulle armi sono severe, dunque il criminale deve trovare il suo metodo.
Le vittime sono agenti, studenti di ogni età, normali cittadini. A colpirli - sempre in base agli scarni dati ufficiali - degli estremisti musulmani appartenenti alla minoranza degli uighuri, ma anche elementi definiti "anti sociali". Oppure dipendenti che avevano perso il lavoro, alle prese con debiti, contenziosi legali, dispute tra le pareti di casa. Di nuovo sono informazioni emerse dalle ricostruzioni ufficiali, inverificabili in un ciclo aumentato negli ultimi tempi.
In novembre "un disoccupato squilibrato" ha falciato una scolaresca - 5 i morti e 19 feriti - sorpresa sulle strisce pedonali. Secondo la polizia l’uomo aveva scelto il target a caso dopo una lite familiare. Qualche giorno nuovo attentato in un villaggio del Sichuan (sud-ovest), sette pedoni spazzati via e uccisi.
Ma andando oltre le reali motivazioni e gli esecutori è evidente come la Cina - insieme agli Stati Uniti - sia segnata da azioni violente che coinvolgono un gran numero di persone. Un terrorismo spesso di natura personale, un mondo dove il "vendicatore" punisce il prossimo prendendo di mira un gran numero di persone.
24.03.2019


Articoli Correlati
LO STUDIO

Il settimanale "il Caffè",
giornale di qualità
IL DOSSIER


Il Cardiocentro
I servizi del Caffè
e i documenti ufficiali
IL GIALLO


L'infermiere
accusato di uccidere
i pazienti anziani
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Quel Modi indiano
piace a Usa e Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La fuga dei miliardari
imbarazza gli Emirati
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Le serie streaming
escluse da Cannes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
GRANDANGOLO

Storia dell’infermiere
affascinato dalla morte
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
L'INCHIESTA

Il caldo e le gelate
devastano i  campi
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

La scivolata di Fognini
tennista quaquaraquà
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.07.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2019
12.07.2019
Consultabili online le temperature dei fiumi misurate in continuo presso le stazioni idrologiche cantonali e federali [www.ti.ch/oasi]
28.06.2019
Servizio militare: giornate informative 2019
27.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2018
26.06.2019
L'ufficio dei beni culturali segnala la pubblicazione di un nuovo sito tematico dedicato al Monetario cantonale [www.ti.ch/monetario]
25.06.2019
Aggiornato il catasto del potenziale solare degli edifici con i dati di tettosolare.ch consultabili nel portale dell'Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
19.06.2019
Nuova veste grafica, contenuti e funzionalità per il sito della Divisione della formazione professionale
17.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2019
13.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, giugno 2019
12.06.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 24 giugno 2019.

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Le incredibili
gare
dei bufali
in Thailandia

Silk Way
Rally 2019,
dalla Cina
con furore

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00